L'istituto benvenuti sul nostro sito.

fioridipesco

Pasqua è la festa dei macigni rotolati.

Vorrei che potessimo liberarci dai macigni che ci opprimono, ogni giorno: Pasqua è la festa dei macigni rotolati. E’ la festa del terremoto.

La mattina di Pasqua le donne, giunte nell’orto, videro il macigno rimosso dal sepolcro.

Ognuno di noi ha il suo macigno. Una pietra enorme messa all’imboccatura dell’anima che non lascia filtrare l’ossigeno, che opprime in una morsa di gelo; che blocca ogni lama di luce, che impedisce la comunicazione con l’altro.

E’ il macigno della solitudine, della miseria, della malattia, dell’odio, della disperazione, del peccato.

Pasqua allora, sia per tutti il rotolare del macigno, la fine degli incubi, l’inizio della luce, la primavera di rapporti nuovi e se ognuno di noi, uscito dal suo sepolcro, si adopererà per rimuovere il macigno del sepolcro accanto, si ripeterà finalmente il miracolo che contrassegnò la resurrezione di Cristo. ( Tonino Bello)

L’Istituto

Centralizza l’opera educativa e didattica per un progetto di continuità orizzontale e verticale.

Opta per le scelte educative migliori all’interno dell’Istituto nelle diversità dei curricoli infanzia- primaria.

Risponde ai bisogni formativi degli alunni ed alle necessità dell’utenza.

Struttura idee per offrire ad ogni alunno adeguate opportunità educative e forme di integrazione.

Applica una scuola aperta al sociale.

Realizza percorsi educativi e didattici all’interno di strutture organizzative che possano favorire la socializzazione mantenendo coerenza fra contenuti, finalità e mezzi.

Organizza incontri con le famiglie per una maggiore partecipazione e collaborazione.