“A maggio fioriscono i libri”

Libri straordinari

Un fiore profuma e abbellisce la casa, un piatto di spaghetti  fa venire l’acquolina in bocca, un’aranciata delizia quando si ha sete, ma di tutte queste cose, dopo che le hai annusate, mangiate, bevute, cosa resta?

Dei petali e delle foglie appassite, un piatto macchiato di sugo, una lattina vuota da gettare via.                 

 Un libro, invece, nutre, inebria, consola, diverte, e centinaia di persone possono farci pranzo, cena e colazione, leggendoci  saccheggiano le nostre pagine, portandosi  via tutti i tesori che vi sono racchiusi, eppure noi non ci consumiamo mai e restiamo sempre interi, pronti a essere saccheggiati da altri lettori.  

Naturalmente qualche pagina resta gualcita dalle dita che ci sfogliano, ma noi non ci offendiamo, anzi ci fa piacere:  essere sfogliati  per noi è come essere accarezzati.

Il giorno 17 maggio i bambini della terza A e della quinta C si sono ritrovati a leggere per strada… il tempo non ci è stato d’aiuto, ma loro con entusiasmo si sono seduti su panchine e muretti del viale campi Flegrei ed hanno iniziato a leggere…

I passanti, pian piano, incuriositi, hanno chiesto informazioni e i bambini soddisfatti, come autori dei libri che possedevano, hanno iniziato a raccontare… è stata sicuramente un’esperienza nuova da ripetere, coinvolgendo forse più spettatori… ci organizzeremo… aspettatevi un invito…

Potrebbero interessarti anche...