“Bambini, Famiglia, Scuola: diversa-MENTE INSIEME !”

Crescere è un processo complesso e i bambini hanno – oggi più di ieri – bisogno di una rete educativa che li
orienti e li sostenga lungo il percorso, una rete fatta di alleanze e di competenze complementari in dialogo tra
loro.
Se lo sforzo maggiore per una comunicazione più efficace va senz’altro affidato alla scuola in quanto
comunità di adulti che si occupa del benessere e degli apprendimenti dei bambini, nella loro diversità, molto
può fare anche la famiglia in relazione, coinvolta pienamente nell’esperienza scolastica dei bambini e aperta
agli stimoli che la scuola può offrire.
Presentati dalla Psicologa Psicoterapeuta, dott.ssa Assunta Marrone, questi i temi dell’evento “Bambini,
Famiglia, Scuola: diversa-MENTE INSIEME !”, svoltosi mercoledì 16 ottobre presso il plesso di Via Ilioneo
nell’ambito della X edizione della Settimana del benessere psicologico, l’iniziativa organizzata dall’Ordine
degli Psicologi della Campania in collaborazione con Anci e Ufficio scolastico regionale.
Avvalendoci della preziosa presenza di Sr Maddalena, lo scopo della serata è stato quello di stimolare i
genitori alla riflessione sui propri ruoli educativi in un’ottica di educazione cooperativa finalizzata ad
assumere atteggiamenti/comportamenti consapevoli che portino a creare un clima di collaborazione reciproca
tra famiglia e scuola.
L’evento ha inoltre messo in luce le iniziative già presenti nell’Istituto da alcuni anni sul tema del benessere
psicologico: il progetto sul sostegno alla Genitorialità denominato “SPAZIO ai GENITORI” rivolto ai
genitori e lo Sportello d’ascolto psicologico per alunni “PENSIERI NELLO SPAZIO” entrambi curati dalla
dott.ssa Marrone.
Nell’ottica di un’alleanza educativa occorre tenere conto che scuola e famiglia sono portatrici di obiettivi
educativi importanti anche se differenti e, purtroppo, non sempre in completa armonia tra loro; per questo,
ciascuna istituzione deve svolgere il proprio ruolo in uno spirito di collaborazione, nella ricerca e nel
riconoscimento di un insieme essenziale di valori e obiettivi condivisi, necessari al raggiungimento
dell’unico vero scopo che è la formazione di individui consapevoli e capaci di pensiero autonomo.
L’approfondimento di tali tematiche ha messo in evidenza la necessità di continuare a lavorare insieme: si
tratta di un impegno che non può avere i caratteri dell’emergenza, ma della continuità, attraverso una
proposta permanente.

Ti potrebbe interessare anche...